Talamone Bay – Italia –

Descrizione dello spot

La baia è interessata tutto l’anno dai venti del quadrante sud come Scirocco, Ostro e Libeccio che entrano a cadenza irregolare soprattutto nei mesi autunnali e durante le perturbazioni estive. Nella stagione calda, con inizio a maggio e fine a settembre, lo spot lavora maggiormente con il Maestrale proveniente da NW, che sommato all’effetto termico e al Venturi dovuto dal promontorio retrostante, soffia spesso sopra i 18 nodi, solitamente dalle 14 fino la sera. Il Maestrale entra side-off ed è più rafficato rispetto ai venti da sud che entrano da mare, perpendicolari alla baia; In questi casi lo spazio percepito si riduce in quinato il vento spinge la maggior parte delle persone verso riva. Con il Maestrale invece la sensazione è che lo spazio non manchi mai, dato che la direzione di navigazione è perpendicolare alla baia e si esce navigando mura a dritta. Il fondale sabbioso e l’acqua bassa e piatta favoriscono incredibilmente l’apprendimento e la pratica dello sport anche per i principianti!

Attrezzatura Consigliata:

Per venire a Talamone nel periodo estivo si consigliano vele dal 9 ai 12 mq, se non volete saltare neanche una session, per le giornate di ponente o di scirocco debole potrebbe farvi comodo anche un lightwind! Boardshort e corpetto per i più freddolosi, o anche solo una licra basteranno per farvi godere la vostra session senza problemi!
L’acqua bassa fino a quasi metà baia la rende un posto perfetto per il freestyle o per i principianti che, perdendo la tavola, possono tranquillamente camminare per recuperarla.

Nello spot vi sono anche numerosi windsurfer, per questo l’intera spiaggia della baia è stata divisa per metà adibita al windsurf e per metà al kite.

Vi è un area camping nel parcheggio, dove poter sostare con il proprio camper.
Il posto auto è a pagamento con 2 tariffe: una per l’intera giornata e l’atra pomeridiana.

Leave a Reply