Tutorial – Self Rescue –

Attenzione:

Il presente tutorial NON SOSTITUISCE il corso base di kitesurf che deve essere propedeutico alle tecniche descritte.  In questa sezione troverai tutti i nostri partner certificati che offrono la possibilità di avvicinarsi a questo sport in maniera sicura e professionale

Quando ci si trova in situazioni di difficoltà per tornare a riva rimanendo in possesso dell’attrezzatura da kitesurf va effettuata la manovra del Self Rescue.

Di seguito viene  esplicato nel dettaglio la procedura che, se eseguita correttamente, ci evita di correre ulteriori pericoli e di preservare il kite.

E’ fondamentale, come in tutte le situazioni di emergenza,  mantenere la calma e non farsi mai prendere dal panico.

Dopo aver studiato accuratamente questa procedura sarete in possesso della sicurezza di chi sa esattamente cosa fare, tuttavia si consiglia di provare tale tecnica a terra, magari con un vecchio kite, così vi renderete conto in prima persona delle operazioni da eseguire: un conto è vederle, un altro è farle.

A meno che non ci si trovi in pericolo di vita, si consiglia di non abbandonare il kite o la tavola perche’, nelle situazioni estreme, servono da appoggio e soprattutto son ben visibili a chi ci deve prestarvi soccorso.

Self Rescue in assenza di Vento

Nello sfortunato caso in cui il vento sia cessato completamente, o che la sua intensità non generi sufficiente trazione sul kite, bisogna operare come segue:

  • Assicuriamoci di non aver perso la tavola, manteniamola accanto noi, l’ideale sarebbe avere un leash/sagoletta di riserva, legata al trapezio,  da usare per trattenere la tavola
  • Avvolgere sulla barra un paio di metri della linea collegata al leash del kite per far mettere l’ala con  la Leading Edge sull’acqua ( in questo modo il kite non avrà potenza)
  • Rifare tutti i cavi sulla barra e assicurare i cavi con un paio di mezzi colli sulla barra.
  • Sgonfiare il kite lasciando gli strut ancora gonfi: in questo modo sarete in grado di arrotolarlo più agevolmente; inoltre le parti ancora gonfie del kite possono essere utilizzate come un salvagente al quale rimanere attaccati in attesa di soccorsi.
  •  Proteggere il kite dalla tavola e nuotare verso riva.

Il mezzo collo

Il mezzo collo è costituito semplicemente da un giro completo di fune intorno ad un oggetto di sezione circolare,come una porzione della fune o un palo, facendo in modo che, al completamento del giro, il capo libero (corrente ) passi tra la fune stessa ( dormiente ) e l’ oggetto attorno al quale si avvolge. E’ molto resistente purchè il dormiente sia sottoposto a trazione. Costituisce la base di una grande varietà di altri nodi.

 

Mezzo Collo su Palo.gifMezzo Collo su Fune.gif

 

Self Rescue in Presenza di Vento

  • In presenza di vento, che deve soffiare dal mare verso riva (on shore/side on shore), se per un qualsiasi motivo non riusciamo o non possiamo fare il rilancio del kite dall’acqua, dobbiamo operare come segue:
  • Assicuriamoci di non aver perso la tavola, manteniamola accanto a noi, magari assicurandola con il leash del kite.
  • Avvolgere sulla barra un paio di metri della linea collegata al leash del kite per far mettere l’ala in posizione neutra.
  •  Rifare tutti i cavi sulla barra e assicurare i cavi con un paio di mezzi colli sulla barra.

A questo punto la situazione è la seguente: tavola presso di noi, barra con i cavi avvolti e bloccata dai mezzi colli, ala vicino a noi con la Leading dge sull’acqua.

Procedere come segue:

  • far capovolgere il kite con l’estradosso sull’acqua
  • Afferrare un tip (quello rivolto verso terra).
  • Mettere la barra e la tavola dentro il kite con le pinnette rivolte in su per non danneggiare il tessuto
  • Afferrare la briglia posta in alto far assumere all’ala la forma a “C” in modo da consentirci di essere trainati verso riva.

Consiglio: Mettetevi in piedi, per rientrare a riva, solo quando siete vicino al bagnasciuga per almeno 10 metri e non prima, in quanto la variazione d’altezza della sabbia/mare sul fondo potrebbe essere tale da non farvi toccare, ed una posizione eretta ostacola il rientro facendovi solo spendere energie inutili.

Video Tutorial:

Lascia un commento