San Francisco – CA –

Il Golden Gate Bridge è il punto di riferimento dominante di San Francisco. Navigare di fronte a questa imponente struttura è un’idea estremamente eccitante per molti kiters. Non è difficile per i visitatori innamorarsi della quarta città più grande degli Stati Uniti. San Francisco ha molto da offrire: le case vittoriane, il Warfh di Fischerman, le funivie, l’ex prigione di Alcatraz e la vita notturna unica della città, sono solo alcuni dei maggiori punti di interesse.

San Francisco ha un clima mediterraneo: le estati sono piacevolmente calde e non piove quasi mai con temperature tra 21 e 23 gradi. In inverno, le temperature scendono da 10 a 15 gradi e diventa più piovoso.

La costa del Pacifico di San Francisco richiede una muta lunga tutto l’anno. In estate, le temperature dell’acqua non superano mai i 15-16 gradi.  In inverno il Pacifico raggiunge circa 10 gradi.

Fare Kitesurf  nell’Oceano Pacifico è un’esperienza meravigliosa. Nonostante le temperature relativamente basse dell’acqua, il kitesurfing in California si basa sulla conoscenza dei luoghi migliori e delle condizioni meteorologiche giuste durante l’anno.

In linea generale in California nel periodo estivo (da Maggio ad Agosto) si possono trovare venti con intensità dai 15 ai 25 nodi

La baia di San Francisco ha un vento da nord-ovest abbastanza forte nei mesi estivi a causa delle differenze di temperatura tra il Pacifico e il caldo entroterra (Vento termico). Puntuale come un orologio svizzero già dalle prime ore del pomeriggio si accende l’interruttore del vento che irradia tutta la baia.

L’area di San Francisco è una delle regioni più spettacolari della California per fare Kite. Con venti forti e affidabili, la baia offre sia spot con onde eccellenti sia spot con acqua piatta: questo la rendono una scelta perfetta sia per i principianti che per i rider esperti.

Ocean Beach, nel cuore di San Francisco, offre una lunga spiaggia sabbiosa con incredibili onde da cavalcare. Questo spot è consigliato solo per i più esperti in grado di affrontare la forte corrente che può arrivare a diverse miglia orarie.

 

Lo spot è di facile accesso con 2 parcheggi posti all’estremità della spiaggia. Il vento viene dritto da mare (onshore) aumentando la forza delle onde. Non vi è un punto ben preciso dove lanciare il kite, ma prestate sempre attenzione alle persone sulla spiaggia. La spiaggia offre numerosi servizi.

Ocean Beach:

3rd Avenue

La 3rd Avenue, vicino a San Mateo, è probabilmente lo spot  più popolare nel nord della California. Sede dell’annuale concorso di kiteboarding King of the Bay, Third Avenue ha guadagnato una solida reputazione poiché è particolarmente adatta per tutti i livelli di kiters. I principianti si sentiranno al sicuro grazie all’assistenza in acqua fornita con degli jet ski

Lo spot è famoso per 2 cose: il vento e l’odore della deconda che scoprirai non appena ci arrivi. Entrate in acqua solo se sapete bolinare, poiché la spiaggia è molto piccola e vi è un solo posto sottovento dove poter atterrare; il resto è circondato da rocce. – Ecco giustificata la presenta dei jet Ski –

La spiaggia principale è sottovento rispetto al punto di partenza del windsurf; la direzione migliore del vento è NO. Vicino a riva è molto rafficato, pertanto una volta sollevato il kite posizionatelo sempre in direzione del mare; questo eviterà che raffiche improvvise possano trascinarvi sulle rocce. L’aera di lancio sopravento ha meno turbolenze ed è consigliata soprattutto per i principianti

Alcuni consigli utili per fare kite qui:

  • Lancia e atterra le ali solo nelle aree designate (mai nella pista ciclabile).
  • Se vi capita di essere ricoperti dal fango notoriamente puzzolente di Third Avenue (specialmente con la bassa marea), usa il tubo flessibile dietro l’area del windsurf per lavare te stesso e la tua attrezzatura.
  • L’area di lancio superiore può essere scivolosa se bagnata. Prendete in considerazione di richiedere assistenza per il lancio e l’atterraggio del kite
  • Non navigate o saltate troppo vicino allo spot (dove la pista ciclabile fa una curva di 90 gradi); le raffiche di vento improvvise potrebbero spingervi verso le rocce.

Crissy Field

Crissy Field: questo spot è tanto affascinante quanto impegnativo: le forti correnti, il vento rafficato, il traffico marittimo sono solo alcuni elementi che rendono questa area per il kitesurf adatta escusivamente a kiters esperti.

Generalmente il vento sotto riva è molto rafficato e di intensità molto inferiore rispetto a quello che soffia in prossimità del Golden Gate Bridge; la collaborazione con altri kiter è fondamentale per non trovarsi in situazioni di pericolo mettendo a repentaglio la propria vita e quella dei soccorritori.

Crissy Field non è un posto dove andare semplicemente avanti e indietro controllando la velocità di crociera, ma sono richieste competenze come:

  • Eccellente capacità di guida e di bolina
  • Capacità di mantenere il controllo dell’aquilone con vento leggero e rafficato
  • Conoscenza delle correnti con particolare riferimento alla corrente di risacca
  • Essere un eccellente nuotatore
  • Saper praticare correttamente la manovra del Self Rescue

I kiteboarder generalmente lanciano sopravento ai windsurfer e superano Anita Rock dirigendosi poi verso il Golden Gate Bridge. Si consiglia sempre di atrezzare e lanciare il kite più a ovest possibile: questo vi garantirà abbastanza spazio per rientrare senza finire sulle rocce che delimitano lo yacht club

Il vento:

Dalla Spiaggia ad Anita Rock il vento è generalmente più leggero e rafficato. Alcuni kiter raggiungono Anita Rock in body drag o a nuoto per poi iniziare / terminare la sessione di kitesurf proprio da li.

Da Anita Rock fino al canale di navigazione: qui il vento inizia a soffiare più costante e puntuale come un orologio svizzero tipico delle giornate estive – Vento termico

Canale di navigazione: caratterizzato da un vento costante, ma anche da una forte corrente subacquea ed il traffico di imbarcazioni. Se vi trovate in questa zona prestate molta attenzione a ciò che vi circonda.

Sopravento ad Anita Rock all’altezza di Presidio Shoal vi è un “buco nero” dove il vento muore.

Torre sud del Golden Gate Bridge: la particolare conformazione topologica e la presenza del Fort Point creano un “ombra” del vento che si muove attorno alla torre, pertanto evitate di arrivare troppo vicini al ponte.

Torre Nord del Golden Gate Bridge: da evitare con vento da NW poichè si crea un ombra proprio in prossimità del basamento del ponte.

Last Chance Beach: sottovento rispetto a Crissy Field e confinante con St Francis Yacht Club rappresenta l’ultijma possibilità di rientro se non si è riusciti a stare sopravento ad Anita Rock.

Alameda Beach

Se siete ancora principianti o gradite delle condizioni meno estreme il posto giusto è Alameda Beach. L’acqua è generalmente piatta con al massimo con un po di chop nelle giornate con venti da Ovest (W).

La spiaggia lunga 1 miglio è ben attrezzata con un apposita area di lancio rigorosamente regolamentata, ciò è reso necessario per poter dare la possibilità ai numerosi kiters di lanciare e atterrare i propri kite in sicurezza. Vi è anche la presenza di un comodo prato da utilizzare per preparare l’attrezzatura.

In estate soffiamo venti leggeri e moderati abbastanza costanti, la stagione migliore è senz’altro la primavera dove il termico soffia dai 10 ai 20 Kn. Ad Alameda Beach. in genere non è ventoso come la maggior parte dei punti della California del Nord, ma è uno degli spot ideali per i principianti e per tutti coloro che gradiscono queste tipiche condizioni. Durante il periodo estivo ( da Aprile a Settembre) la direzione del vento è sempre W ( il vento migliore per questo spot) con intensità che raramente supera i 20 Kn

Uno dei migliori spot della baia per i principianti è senza dubbio Coyote Point: ottimo per il freeride; lo spot è spesso utilizzato per il downwind fino a Third Avenue. La caratteristica principale di questo spot è proprio nella sua ampia spiaggia che consente un comodo accesso all’acqua. Ottimo spot anche per le famiglie in quanto vi è presente un parco giochi e un parcheggio nei pressi della spiaggia (costo 6$).

La stagione inizia ad Aprile con venti che variano da NW a WNW di moderatra intensità. Da Luglio a Settembre prevale il vento termico da W.

L’area di lancio è vicina al parcheggio, grossi ciottoli caratterizzano l’ingresso in acqua, tuttavia spostandosi verso destra c’è una spiaggia di sabbia fina e scura. E’ possibile armare il kite in uno spazio apposito con prato. Le maree riducono lo spazio per il lancio del kite. con venti da W a NW; vicino riva potrebbe essere rafficato. Con vento forte si possono creare onde fino a 1,5 mt

L’acqua è fangosa, ma sicuramente migliore rispetto ad altri spot della baia.

Coyote Point

Stinson Beach

Stinson Beach è una lunga e ampia spiaggia di sabbia fine. Generalmente il vento è side-off pertanto questo spot non è consigliato per i principianti: per poter uscire qui devi essere in grado di bolinare; si consiglia inoltre di non allontanarsi troppo dalla riva in quanto il vento a largo diventa rafficato.

Il vento raccomandato per ll kitesurf è quello proveniente da: SE, SSE, S e NW; anche qui vi è una forte componente di vento termico side-on. Generalmente il vento più costante si ha dalle 11 alle 14, mentre nel pomeriggio risulta essere più rafficato.

Le onde tendono a chiudere velocemente e non raggiungono mai grandi dimensioni.

Il periodo migliore per fare kite a Stinson Beach è in primavera/estate (da Maggio a Settembre); le giornate veramente “fotoniche” sono quando soffia vento da NW con nebbia: in questo caso avrete vento per tutta la giornata.

Non vi sono pericoli segnalati; prestate sempre attenzione ai bagnanti sulla spiaggia che affollano l’area durante il periodo estivo.

Lo spot è attrezzato con servizi di docce e parcheggio.

Larkspur è uno spot kite di livello intermedio poichè la spiaggia non è di grandi dimensioni e il vento a riva è abbastanza rafficato. Per avere delle condizioni più stabili occorre arrivare verso il centro della baia superando il carcere di massima sicurezza di San Quintino. Attenzione a non avvicinarvi troppo al penitenziario poiché vi è la sorveglianza armata.

Il momento migliore per fare kite a Larkspur  è quando la marea sale fino al suo picco massimo, poiché con la bassa marea la spiaggia diventa una palude di acqua salata.

Acqua piatta con poco chop nelle giornate di forte vento.

Si consiglia di parcheggiare a Cost Plus e camminare per 15 minuti fino all’area di lancio; si può anche parcheggiare, attrezzare e lanciare accanto alla Marin Country Day School nei pressi di Paradise Drive. Se decidete di uscire vicino alla scuola è consigliabile utilizzare dei calzari per evitare di tagliarsi sulle rocce.

Larkspur

Baywinds Park

Baywinds Park (conosciuto anche come East Third Avenue) è considerato una delle migliori destinazioni per il kitesurf. Situato a circa un miglio a Nord di San Mateo Bridge gode di un vento sostenuto e molto costante.

Durante la stagione estiva sono veramente pochi i giorni i assenza di vento, poiché la componente che lo genera è sostanzialmente termica.

L’accesso all’acqua avviene in tre punti: Il punto principale è abbastanza stretto e ripido (nella parte settentrionale di Baywinds Park); il secondo si trova a sud del parco, dove una piccola rampa garantisce l’accesso alla spiaggia da dove poi poter lanciare il kite. La terza e ultima area di lancio è situata a circa 0,5 km dall’area di parcheggio lungo il Bay Trail: qui i kiteboarder accedono spesso a una piccola spiaggia in cui le condizioni del vento sono più costanti.

Lo spot è gestito da City of Foster City che di recente ha realizzato numerosi servizi per gli sportivi: vi sono docce, rimessaggio assistenza a terra e in acqua bar, ristoranti, e prato artificiale per preparare l’atrezzatura.

L’area di lancio superiore è consigliabile per i principianti poiché ha un ampia zona dove far atterrare il kite ed è più esposta a venti occidentali.

Leave a Reply