Porto Cesareo – Italia –

Descrizione:

Fra le più belle spiagge del Salento, Porto Cesareo è uno spot che presenta acque limpide e piatte con venti provenienti da Sud, ideali per chi ama il freestyle.

Lo spot è molto vario perchè a sud del paese c’è la laguna della Strea con acqua piatta,ideale per gli amanti del freestyle, mentre a Nord del paese, nella baia grande, lo spot offre sia onda formata sulle rocce 200 mt a largo, che acqua piatta all’interno della baia. 

Sopratutto durante il week-end lo spot può essere molto affollato e in estate può essere offlimits. Per questo a seconda del periodo i locals si spostano in altri spot meno frequentati dai bagnanti come Torre Mozza.

Praticare kitesurf a Porto Cesareo nel Salento vi farà sentire ai Caraibi con il suo mare cristallino e limpido. Nel periodo autunnale e primaverile si formano delle dune a pochi metri dalla spiaggia che permettono ai principianti di divertirsi in acque tranquille ed ai più esperti di affrontare le onde.

Superate le dune il fondale è sabbioso ed acqua alta con onda grossa durante le sciroccate.

Si può surfare in queste bellissime acque con venti da Sud Est, Sud Ovest ed Ovest.
La spiaggia che ospita lo spot di Porto Cesareo è quella tra Torre Chianca ed il Bacino Grande, spiaggia prevalentemente sabbiosa con qualche piccola roccia che affiora a riva.

Vento:

Lo spot dà il meglio di sè con venti di Scirocco, Ostro, o di Libeccio (side e side on). In tal caso, nel tratto di mare tra l’Isola della Malva e la spiaggia di uscita, si hanno condizioni di acqua abbastanza piatta, anche con venti forti dal momento che l’Isola ripara dalle onde.

Bisogna prestare attenzione al fatto che in questo tratto ad una cinquantina di metri ad ovest della spiaggia sul fondale di 50 cm circa vi sono delle rocce da evitare per non danneggiare l’attrezzatur. Una seconda zona di fondale basso e con qualche roccia si sviluppa subito a Nord dell’Isola della Malva. Qui, il fondale è di 1 metro circa, ma nel cavo delle onde (quando si formano) può essere inferiore. Questa è una zona a cui prestare attenzione, anche perché attaccati agli scogli sul fondale vi sono numerosi ricci, ed è quindi meglio non mettere giù i piedi (se non si hanno le scarpette).

Con venti da Scirocco o da Libeccio, però, questa zona, o comunque tutta l’area intorno è una delle più ambite e divertenti, in quanto qui si forma un’onda notevole, per l’improvvisa risalita del fondale, e perchè l’Isola non scherma più dalle onde. Questo è allora il paradiso dei wave riders (mentre i freestylers o i freeriders, salvo condizioni veramente impegnative, possono rimanere all’interno della baia). Anche con venti deboli di Libeccio, sui 10 nodi, si forma già un’onda di un metro. In pieno inverno, peraltro, con venti di Scirocco, o Libeccio, si può surfare con temperature ancora di oltre 20°C…. 

Come Arrivare:

Per raggiungere lo spot (vedi mappa sotto), usciti da Porto Cesareo in direzione Nord percorrere Via 19 (alcune vie non hanno nome, ma solo un numero!), o la Strada dei Bacini. Comunque, sulla strada si trovano le indicazioni per “Torre Chianca”. Portarsi sulla strada che costeggia la sponda destra (guardando il mare) del canale che collega al mare i bacini artificiali all’interno della costa. La strada dapprima è asfaltata, poi, a 50 metri circa dal mare diventa sterrata. Si può parcheggiare liberamente ai lati della strada sterrata o nel piazzale dietro lo stabilimento balneare “Elios” (eventuale punto di ristoro in stagione)

Leave a Reply