Kitesurf water relaunch

Chiunque pratica kitesurf si è ritrovato almeno una volta con il kite in acqua, magari perché si è concentrati su una manovra, o più semplicemente perchè si è perso il controllo. Le cause possono esse tante, ma l’importante è conoscere la giusta tecnica che ci permetterà di uscire da questa brutta situazione e ripartire con tutta l’attrezzatura a seguito.

In questo tutorial troverete descritta la manovra di rilancio dei soli kite gonfiabili, per quanto riguarda i foil kite saranno trattati separatamente.

Attenzione:

Il presente tutorial NON SOSTITUISCE il corso base di kitesurf che deve essere propedeutico alle tecniche descritte.  In questa sezione troverai tutti i nostri partner certificati che offrono la possibilità di avvicinarsi a questo sport in maniera sicura e professionale

Ricordate, la cosa più importante è quella di non farsi prendere dal panico!

La prima cosa da fare quando ci si trova in questa situazione è quello di lasciare la barra. Il kite spinto dal vento porterà in tensione le linee e successivamente inizierà a trasportare anche voi se non riuscite a toccare il fondo. Quanto sarete trascinati dipende da quanto veloci riuscirete a fare l’intera manovra di rilancio.

Prima di iniziare è necessario controllare che le linee non siano incrociate; qualora lo fossero occorre prima ripristinare le linee e poi rilanciare il kite.

Come ben sapete il kite va lanciato a bordo finestra, in genere si sceglie il lato verso riva in quanto garantisce una maggiore sicurezza durante tutta la manovra.

Ricordate che cosa significano i colori sulla barra? Il rosso è sempre il sinistro!

Con il kite sottosopra anche la barra sarà al contrario, giratela e impugnatela nella corretta posizione.

In base al lato che si è scelto per la ripartenza prendete la relativa back line ed iniziate a tirarla verso di voi.

Non avvolgete mail le linee al polso o alle dita: un improvvisa folata di vento potrebbe provocare molti danni fisici.

Tenendo in tensione la back line il kite inizierà a muoversi e a ruotare (kite drift and kite rotate) fino a giungere al bordo finestra.

In questa fase è importante rilasciare la tensione sulla back line in maniera proporzionale al suo spostamento.

Cosigli:

Muovendosi a compasso con il kite si agevola la manovra. In questo modo il bordo finestra sarà raggiunto più velocemente.

Una volta che il kite si trova a bordo finestra possiamo procedere come in un normale lancio da terra.

Consigli:

Un consiglio pratico da adottare solo se non vi trovate in situazioni di pericolo è quello di scollegare il leash dalla barra e assicurarlo alla vostra tavola. In questo modo non dovete preoccuparvi di recuperare la tavola una volta terminata la manovra.

Fatelo solo se siete kiters esperti, per i principianti è consigliabile fare pratica anche con la manovra di recupero della tavola e body drug

Kite con trailing edge in acqua

Nel caso vi trovaste in questa situazione occorre afferrare entrambe le linee centrali e tirarle ripetutamente verso di se . Questo permetterà al kite di posizionarsi con la leading edge sull’acqua. A questo punto si può procedere con la manovra precedentemente descritta.

Fate attenzione a non tenere in tensione continua le front line: questo farà sollevare il kite in power zone dandovi un forte strattone verso l’alto.

Video Tutorial:

Leave a Reply